Trebbiano IGT

16-03-2016

Informazioni Sensoriali

ANALISI VISIVA
Giallo paglierino di media carica.

ANALISI OLFATTIVA
Naso abbastanza intenso e persistente, con un profilo aromatico impostato sulla frutta bianca, con note di apertura che richiamano il lievito e la paglia.

ANALISI GUSTATIVA
Il palato è in tema, di media struttura, con una leggera nota minerale che conferisce al vino una piacevole nota sapida ed un finale di bocca in cui emergono eleganti sfumature balsamiche.

SERVIZIO
Da servire a 10-12°C in calici stretti.

ABBINAMENTI
Un vino come questo, in cui prevalgono la fragranza dei profumi e la piacevolezza della beva, trova un’ampia gamma di piatti a cui potersi abbinare con soddisfazione. Antipasti misti, primi piatti a base di condimenti delicati, sformati di verdure, formaggi freschi, pesci in preparazioni non troppo complesse, carne di pollo e tacchino cucinate in padella sono alcuni fra gli abbinamenti più adatti per il Bianco Tartaruga.

Scarica gli allegati:

PDF

16-03-2016

Informazioni di origine

Zona di origine
Banditella di Alberese
Terreno
sabbioso – siliceo
Esposizione
Ovest
Vitigni
Trebbiano Ansonica
Età delle viti
15-30 anni
Resa per ettaro
7.000 kg
Sesto di impianto
3 m x 1 m
Sistema di allevamento
cordone speronato
Vinificazione
breve macerazione sulle bucce, fermentazione a temperatura controllata
Affinamento
4 mesi in inox, 3 mesi in bottiglia